Gestire sensori antiallagamento in un impianto di domotica

Sensori antiallagamento in impianto di domotica

L’allagamento è una condizione che non necessariamente si può verificare in occasioni di eventi climatici estremi. L’esperienza insegna che basta un rubinetto lasciato aperto in bagno, una perdita del sistema di scarico o dell’impermeabilizzazione del tetto per provocare spiacevoli conseguenze. A volte questi eventi sono estremamente frequenti in garage sottoposti in aree con assenza di opere urbanistiche adeguate o grossolani errori di progettazione.

In questa guida vedremo come interfacciare il sistema di domotica wireless HomeNET con un comune sensore di antiallagamento in corrente continua, dal bassissimo costo, con un’installazione semplicissima alla portata di tutti (non è richiesto agire su impianti in tensione di rete 230V AC). E grazie alla tecnologia wireless AirQ Networks, l’installazione non richiederà la messa in opera di cablaggi dedicati e l’acquisto di costosi accessori per segnalare allarmi via SMS ed E-Mail. Infine, vedremo anche come collegare una sirena di allarme.

Materiale occorrente

Questa guida assume la disponibilità del seguente materiale:

  • Una centrale domotica AirQ Networks HomeNET.
  • Una scheda di controllo AirQ Networks con ingressi (ad esempio, AirQ 305).
  • Un sensore di allagamento in corrente continua 12VDC (noi suggeriamo il sensore RK6F di RISCO).
  • Una sirena di allarme (opzionale).
  • Materiale elettrico e strumenti vari.

Se avete acquistato il kit di domotica wireless HomeNET in promozione, allora con l’aggiunta del sensore anti allagamento avete già tutto l’occorrente necessario.

 

Collegamenti elettrici

Come annunciato in precedenza, il collegamenti elettrici sono estremamente banali, e possono essere eseguiti da chiunque non richiedendo intervento sull’impianto elettrico principale. Il seguente schema mostra come collegare il sensore di allagamento alla scheda di controllo wireless AirQ 305.

come collegare un sensore antiallagamento

Come collegare un sensore antiallagamento ad una scheda AirQ 305

Il sensore RK6F di RISCO ha 4 fili. I fili rosso e nero vanno collegati rispettivamente a +12VDC e alla massa (simbolo “-” sulla scheda di controllo). Questi fili sono l’alimentazione del sensore. Il sensore dispone poi di altri due fili: giallo e verde. Questi fili indicano la chiusura del contatto, e vanno collegato rispettivamente al “-” dell’ingresso IN1 (o di un qualunque ingresso disponibile), e al “-” dell’alimentazione (in questo caso, viene collegato al contatto “-” del connettore a vite PWR della scheda AirQ 305). Il contatto “+” dell’ingresso IN1 va collegato all’alimentazione (in questo caso, viene collegato al contatto “+” del connettore PWR della scheda AirQ 305). I contatti giallo/verde del sensore RK6F sono contatti Normalmente Chiusi (NC): quindi IN1 sarà acceso (True) in condizione normale, e diventerà spento (False) in caso di rilevamento d’acqua.

Nel caso in cui si dispone di una scheda di controllo AirQ 300 bisogna tenere a mente che i contatti degli ingressi di questa scheda devono essere “puliti”, ossia privi di tensione. In questo caso i fili giallo e verde vanno collegati direttamente ai due poli dell’ingresso.

Impostare gli allarmi

Per impostare un allarme tramite SMS o E-Mail bastano pochi semplicissimi passaggi da effettuare sulla centralina HomeNET, così come mostrato nel video che segue.


Il video mostra la creazione di una regola semplicissima, denominata FloodAlarm che, nel caso in cui il contatto IN1 a cui è collegato il sensore diventa False (ossia il contatto si apre – ricordarsi che il sensore RF6F segnala l’allarme attraverso l’apertura del contatto), allora viene inviato un messaggio di SMS al numero di telefono impostato. Nulla di più facile, e con una regola analoga si possono inviare messaggi anche via E-Mail.

Integrare una sirena di allarme

Per rendere l’allarme antiallagamento più completo, possiamo integrare una sirena di allarme che scatta in caso di allagamento rilevato. La sirena può essere semplicemente collegata ad uno dei relè della scheda di controllo. Esistono in commercio decine di modelli di sirene di allarme. Noi suggeriamo una che funzioni in bassa tensione (12VDC), così da alimentarla insieme alla scheda di controllo. Ma ogni scelta è libera. Per il collegamento, rimandiamo al manuale tecnico della sirena scelta.

Anche in questo caso la regola da impostare sulla centralina per far scattare l’allarme è molto semplice. Tuttavia, noi vogliamo aggiungere una funzionalità in più. Per evitare che questa sirena suoni indefinitamente in caso di allarme, possiamo impostare una durata massima di 1 minuto (60 secondi). Vediamo come fare con l’aiuto del seguente video.


La prima regola che viene creata, denominata AlarmSirenON, fa questo: se il contatto IN1 è False (allarme scattato), allora accendi il RELAY1 (impostandolo a True). Questa regola viene limitata nel tempo, impostando una durata massima di 60 secondi (parametro DURATION). La seconda regola che viene creata, denominata AlarmSirenOFF, fa questo: se il RELAY1 è True (ossia la sirena sta suonando), allora spegni il RELAY1 (impostandolo a False). Questa regola viene ritardata nel tempo, impostando un ritardo di 60 secondi (parametro DELAY). In questo modo, la sirena resterà accesa solo per 1 minuto.

 

Conclusioni

In questa guida abbiamo visto come sia semplice collegare un sensore antiallagamento ad un sistema di domotica wireless HomeNET. Con un investimento minimo, e con qualche minuto a disposizione, è possibile implementare una funzionalità molto utile che può salvarci in tante occasioni. E grazie alla tecnologia wireless, non abbiamo steso cablaggi dedicati. E con il sistema cloud MyHOME possiamo inviare allarmi SMS senza comprare costosi combinatori telefonici e preoccuparci di piani tariffari.

 

Leave a Comment