AirQ 112 datalogger di umidità

 
Slide background
Slide background

Monitor from the web!

Slide background

 

 

 

Documentazione   Community Acquista nel nostro shop

Introduzione

Il sensore AirQ 112 è un datalogger di umidità wireless, alimentato a batteria. Rappresenta la soluzione ideale della gamma AirQ Networks per il monitoraggio di prodotti che subiscono trasporto o lavorazioni lontano dalle stazioni riceventi AirQ Networks. La sua flessibilità permette di posizionare il datalogger direttamente dove c’è necessità di controllare la percentuale di umidità.

Caratteristiche

1 Wireless:  nessun cablaggio, nessun costo d’installazione: si usa dove serve!

2 Controllabile da Internet: grazie all’architettura web di AirQ Networks, tutti i sensori sono accessibili da Internet.

3 Datalogger: il sensore conserva i dati quando è fuori dal campo della centralina AirQ associata.

4 Alimentato a batteria: AirQ 112 è un sensore alimentato a batteria. L’utente può sostituire la batteria.

5 È mobile: l’interfaccia di gestione web è compatibile con i dispositivi mobile come Android, iOS e Windows Mobile.

6 Allarmi SMS ed E-Mail: l’utente può associare condizioni di allarme personalizzate e stabilire l’invio di SMS ed E-Mail quando si verificano!

7 Nessuna installazione richiesta: i sensori AirQ 112 sono pronti all’uso; non sono richieste esperienze tecniche specifiche ne nozioni di programmazione!

8 Sistema di regole semplice e potente: grazie alle centraline di controllo AirQ Networks, i dati rilevati dai sensori AirQ 112 possono essere usati all’interno di scenari d’uso che l’utente determina.

9 Installazione: Metti il sensore ovunque vuoi: nessuna installazione è necessaria!

Specifiche
Specifiche AirQ 112 versione 1.2
Tipo sensore Umidità
Intervallo di misura 0 – 100% RH
Precisione di misura ±2% RH
Calibrazione consentita SI
Frequenza di misurazione min 4 minuti – max 8 minuti
Alimentazione batteria integrata 3.6VDC AA sostituibile dall’utente
Durata batteria 1 anno
Grado di protezione IP IP54
Frequenza radio 434 Mhz
Distanza operativa Più di 500mt in campo aperto
Tipo nodo sNET End Device
Dimensioni 85 x 56 x 21 mm
Peso 90gr
Temperatura operativa -30 +85 °C
Ultima versione hardware AirQ 112 – r1.2
Ultima versione firmware sNET protocol v. 5.0
Tempo minimo di memorizzazione 15 giorni
Certificazioni RoHS; CE
Applicazioni

AirQ 112 può essere usato per un numero illimitato di applicazioni. Essendo uno strumento flessibile, può essere adattato per differenti usi e contesti. Il sistema di regole grafico AirQ consente all’utente di disegnare le proprie applicazioni e definire come il sistema reagisce in base a particolari valori di umidità. AirQ 112 può essere usato per monitorare l’umidità di stanze, sale a tanti altri ambienti e/o elementi.

Maggiori applicazioni sono disponibili all’interno del nostro Applications Repository.

FAQ
A che distanza posso posizionare i sensori?

La distanza operativa tra un sensore e una centralina di raccolta dati, o un ripetitore di segnale, varia a seconda della struttura dell’ambiente in cui il sensore viene collocato. Tipicamente, si riescono a coprire distanza interne aperte anche superiori ai 50 metri, e ben oltre 500 metri in campo aperto. Tuttavia, strutture metalliche, dispositivi in funzione che possono emettere interferenze nella frequenza trasmissiva del sensore, possono ridurre la distanza operativa del sensore.
L’utilizzo di uno o più ripetitori di segnale consente di estendere il raggio di copertura fino alla distanza desiderata.

Con che frequenza vengono effettuare le rilevazioni?

Il data logger è progettato per incrementare la durata della batteria interna, e al tempo stesso fornire la più accurata rilevazione possibile. Il datalogger è progettato per registrare l’umidità ogni 4 minuti. In caso di variazione repentina dell’ umidità, essa verrà immediatamente registrata.

Dopo quanto tempo vengono inviati i dati alla centralina?

Il data logger è progettato per verificare la presenza di un’unità di ricezione dati nel suo campo di azione ogni 15 minuti. Questo significa che nel peggiore dei casi, può essere richiesto fino a 15 minuti per cominciare la fase di scarico dei dati.
A seconda delle temperature di esercizio a cui il data logger sarà usato, questo valore può essere ridotto da AirQ Networks per soddisfare particolari esigenze. 

Che cosa significa che il datalogger registra un minimo di 15gg di dati?

Il datalogger è progettato con un sofisticato algoritmo di memorizzazione che tiene conto di diversi fattori, tra cui:

  • Stabilità dell’umidità dell’ambiente monitorato
  • Umidità dell’ambiente
  • Stato della batteria interna

Questi fattori determinano quante memorizzazioni è possibile contenere nella memoria interna. Nel peggiore dei casi, questo valore può essere di circa 15 giorni, ma tipicamente si ha una registrazione almeno doppia.

Posso posizionare il datalogger all'interno di contenitori da trasporto?

La tecnologia dei sensori AirQ Networks ne permette il posizionamentodirettamente all’interno dell’ambiente da monitorare, sia esso un frigo, una cella o un contenitore da trasporto.

È, tuttavia, sempre necessario tenere a mente la compatibilità della temperatura operativa, che nel caso dell’AirQ 121 o AirQ 112 non può superare i -30°C verso il basso e i +85°C verso l’alto. Questo implica che il datalogger non può essere posizionato all’interno di contenitori contenenti ghiaccio secco. In caso di questa necessità specifica, far riferimento alla linea scientifica con il datalogger AirQ 121EXT (solo temperatura).

I sensori sono tarati? È possibile ottenere il certificato di taratura?

Tutti i sensori AirQ Networks sono tarati al momento della commercializzazione, e garantiscono la precisione dichiarata nel rispettivo documento tecnico.

Inoltre, è possibile richiedere il relativo certificato di taratura, con il report della calibrazione. La taratura è effettuata rispetto ad un campione riferibile SIT.